Le Ricette

Pasta e ceci alla romana
 


Le ricette


tempo di preparazione
TEMPO DI PREPARAZIONE
120 min
difficolt
DIFFICOLTA'
Media
tipo
TIPO
Primo piatto
regione
REGIONE ITALIANA
Lazio


Ingredienti per 4 persone


300 g di ceci


150 g di ditaloni rigati Barilla


uno spicchio d'aglio


2 acciughe salate


un rametto di rosmarino


4 cucchiai di olio extravergine di oliva


30 g di conserva di pomodoro


sale e pepe q.b.


Ingredienti


paglia e fieno

Preparazione 30 minuti per la preparazione + 90 minuti per la cottura

1

Mettete i ceci a bagno in acqua fredda, per 12 ore. Dopo averli fatti ammorbidire, scolate i ceci e lessateli in acqua salata bollente con il rosmarino, facendoli cuocere per un’ora e mezza.

2

Ponete un’altra pentola su un fuoco di media intensità con l’olio e, appena questo sarà caldo, l’aglio pelato e tritato e, appena questo avrà preso colore, le acciughe lavate, spinate e spezzettate.

3

Lasciate soffriggere e, quando le acciughe si saranno sfatte nell’olio, aggiungete la conserva di pomodoro diluita con 2 o 3 cucchiai dell’acqua di cottura dei ceci. Lasciate cuocere per 10 minuti, quindi travasate i ceci con la loro acqua di cottura in questa pentola, eliminando il rosmarino.

4

Appena la zuppa riprenderà a bollire, unitevi la pasta e lasciate cuocere per il tempo indicato sulla confezione. La minestra deve risultare piuttosto densa e va servita con pepe nero appena macinato.


Prodotti tipici (1)



L’olio d’oliva è alimento antichissimo, nato sulle rive del mar Mediterraneo grazie allo sfruttamento dell’olivo, già in epoche antichissime.

Tags: Estate, Spezie-condimenti-salse, Autunno, Inverno, Primavera




Vino abbinato

Servire un vino bianco dal colore giallo paglierino con profumi di fiori e frutta matura, secco, caldo, abbastanza morbido, fresco con una leggera sapidà. Lazio IGT Pecorino.


Consigli dello Chef

Per questa ricetta non sono previsti consigli dello chef.

Vino abbinato

Servire un vino bianco dal colore giallo paglierino con profumi di fiori e frutta matura, secco, caldo, abbastanza morbido, fresco con una leggera sapidà. Lazio IGT Pecorino.


Consigli dello Chef

Per questa ricetta non sono previsti consigli dello chef.

Lasciati ispirare


La scuola è finita!
 Piatti semplici e gustosi, che piacciano ...

Asiago DOP
La documentazione relativa a questo formaggio ...

Vaniglia
Pianta rampicante della famiglia delle Orchidacee, ...

Barba di cappuccino
Piantaggine (Plantago coronopus) della famiglia della ...

Asparagi di Tavagnacco
Il paese si trova nella zona ...

Nebbiolo
Vitigno autoctono a frutto rosso le ...

Ricotta marzotica
Ha caratteristiche in qualche misura analoghe ...

Pollastra
Gallina che non ha ancora deposto ...

Zampa
Parte terminale dell'arto degli animali. Le ...

Fusilli
I Fusilli catturano ogni tipo di ...

Come preparare la crema al burro
Una crema dolce e spumosa, solitamente ...

Come impastare senza burro
La lavorazione degli impasti senza burro ...

Pesce persico
Pesce d'acqua dolce (Perca fluviatilis) comune ...

Ricotta calabrese
E' un latticino particolare, ottenuto partendo ...

Tagliatelle Larghe
Le Tagliatelle  Larghe Emiliane Barilla sono ...

Parma in un giorno
Academia Barilla vi propone un tour ...

Baldonazzi
Insaccato originario del Trentino (chiamato anche ...

Parmigiano-Reggiano DOP
Il Parmigiano-Reggiano, il classico e prestigioso ...

Ricotta di Fregona
Ottenuta dal siero di latte vaccino ...

Spaccatelle
Le Spaccatelle sono caratterizzate dalla tipica ...

Piselli
Seme sferico di colore verde o ...

Rabarbaro (liquore)
Liquore amaro tonico e digestivo, a ...

Tabasco
Salsa piccante di produzione industriale, composta ...

Grongo
Pesce osseo (Conger conger) della famiglia ...

Come pulire cozze e vongole
Cozze e vongole sono molto utilizzate ...

Mozzarella
Formaggio grasso di latte di bufala ...

Soppressata napoletana
Variante regionale della soppressata, insaccato di ...

Pistacchio di Bronte
Nel territorio di Bronte, cittadina situata ...

Puglia
Il territorio Con i suoi quasi ottocento ...